Quando la tua migliore amica è incinta

Ancora mi devo riprendere dalla notizia sconvolgente, ma la mia migliore amica è incinta, fra meno di 9 mesi avrà un pargolo o una pargola che la chiamerà mamma. Sono sconvolta, ma non per chissà quale ragione, semplicemente da lei non mi aspettavo questo senso materno, per niente!

Non dico che le persone non possano cambiare, anzi, solo che non mi sembrava molto aperta all’idea di avere un bambino o una bambina, fino a qualche tempo fa. Sicuramente trovarcisi è diverso che pensarlo o ipotizzare una reazione, ne sono sicura, e se un giorno mai dovesse capitare anche a me, sono sicura che andrebbe a finire allo stesso modo.

Io sto già pensando al regalo. Sarò la zia d’onore, cavolo, non posso non partire con il piede giusto con la nuova vita che mi avrà sempre in mezzo ai piedi! Quindi sono qui che guardo blog di mamme e siti web dedicati all’infanzia, cercando di capirci qualcosa tra biberon e robe simili.

Sono quasi convinta di aver trovato il regalo giusto, finendo nella sezione dedicata ai passeggini leggeri reclinabili, solo che dovrò parlare con Lucia, la mamma della mia amica, e sentire se non volesse farglielo lei con suo padre, essendo un regalo molto importante nella vita del piccolo.

Non posso puntare a vestitini o giocattoli dato che non saprò il sesso del bambino fino alla nascita, così come non lo sapranno la mia amica e il suo compagno, hanno deciso che preferiscono la sorpresa. È una cosa che non ho mai capito: quando arriva un bambino e bisogna comprargli tutto, come si fa a non voler sapere di che sesso sarà? E i vestitini di che colore glieli compreranno, unisex? Sarà che a me piacciono i disegnini tematici in base al sesso, quindi forse è per questo che non capisco la loro scelta.

O più semplicemente, sono ancora troppo sconvolta per rendermi conto che la mia migliore amica avrà un bambino!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *